Automazione ABB per le nuove esigenze di Industria 4.0

372

È un’offerta completa di soluzioni di automazione dedicate alle nuove esigenze dell’Industria 4.0 quella che ABB ha presentato in occasione di SPS IPC Drives Italia. Alla fiera di Parma, dove la manifestazione ha da poco chiuso l’edizione 2017, la multinazionale svizzera ha allestito un’unità dimostrativa dedicata al Food & Beverage, con funzioni di filling e […]

È un’offerta completa di soluzioni di automazione dedicate alle nuove esigenze dell’Industria 4.0 quella che ABB ha presentato in occasione di SPS IPC Drives Italia.
Alla fiera di Parma, dove la manifestazione ha da poco chiuso l’edizione 2017, la multinazionale svizzera ha allestito un’unità dimostrativa dedicata al Food & Beverage, con funzioni di filling e picking, capace di integrare tutti i prodotti ABB: dal quadro per la distribuzione di energia alle soluzioni motion, dai motori in alluminio per applicazioni nel settore alimentare a Yumi, il robot collaborativo a due bracci, fino ai nuovi SCARA, compatti e precisi.

L’unità demo, monitorata e gestita da Automation Builder, la suite di ingegneria per lo sviluppo delle applicazioni di automazione che riduce il tempo di avvio di produzione della macchina o linea produttiva, ha messo in mostra una delle novità più rilevanti di Automation Builder, vale a dire Virtual Commissioning, che offre la possibilità di simulare la linea di produzione riducendo notevolmente i tempi di messa in servizio.

Presente anche nell’area dedicata all’Industry 4.0, ABB ha fatto mostra delle capacità del proprio robot Yumi nella personalizzazione di un prodotto mediante un’applicazione di decorazione di torte, mentre il software IoT Zenon per la supervisione e il controllo di macchine con funzionalità avanzate per applicazioni in ambito Food & Beverage ha, invece, effettuato analisi dettagliate in tempo reale dei dati di produzione per gli interventi tempestivi di manutenzione. Tra i plus messi in evidenza dal software Zenon, la fornitura di documentazione di alta qualità utile ad agevolare la tracciabilità e ad aumentare la trasparenza dei processi produttivi in settori come l’industria alimentare e delle bevande, oltre alla connettività nativa con 300 protocolli di comunicazione.

Infine, l’offerta digitale di ABB per l’Industria 4.0, denominata ABB Ability, non ha mancato di mettersi in mostra anche all’interno del padiglione 3, dove l’offerta digitale di ABB si è adattata alle esigenze dei clienti, offrendo loro la possibilità sia di modernizzare gli impianti senza la sostituzione di apparecchiature, sia di implementare soluzioni scalabili e flessibili. Per esempio, ABB ha sviluppato un sensore wireless di ridotte dimensioni collegabile a qualsiasi motore in bassa tensione che aggiunge i vantaggi dell’Internet of Things industriale alle operazioni analogiche non connesse. Questo Smart Sensor, applicato direttamente sul telaio del motore, raccoglie dati quali vibrazioni, rumorosità e temperatura, che vengono trasferiti attraverso uno smartphone o un gateway ABB a un repository in cloud per essere analizzati.