Iperammortamento nella depurazione? Domande e risposte

632

I sistemi di pompaggio, miscelazione, ozono, UV e turbo-soffianti utilizzati nella depurazione possono accedere ai vantaggi fiscali dell’iperammortamento previsti dal Piano Industria 4.0.
Domande e risposte in un webinar gratuito con esperti del settore

Sinora si è ritenuto che le agevolazioni fiscali connesse al Piano Industria 4.0, ovvero l'iperammortamento del 250%, fossero riservate alle sole aziende manifatturiere. In realtà, da una lettura più attenta della normativa e delle successive circolari, emerge come anche i sistemi di pompaggio e depurazione possano godere di questi vantaggi.

Ovviamente non tutte le soluzioni rientrano nel Piano Industria 4.0, ma solo quelle dotate di una serie di caratteristiche, prima tra tutte il possesso di un sistema “intelligente” e la cosiddetta interconnessione, ovvero il collegamento in rete e la possibilità di dialogare con le piattaforme di gestione e telecontrollo.

Per industrie ed Enti di depurazione, potersi dotare di macchine e apparecchiature all'avanguardia con uno sconto fiscale che può raggiungere il 36% è un'occasione unica. Le scelte devono però essere compiute con la necessaria attenzione per quanto riguarda i componenti, la loro installazione e il rispetto delle procedure previste dalla Legge di Bilancio 2018.

Nel corso del "Webinar Iperammortamento nelle depurazione? Domande e risposte", il giornalista tecnico ed esperto del Piano Industria 4.0 Massimiliano Cassinelli ha incontrato Mario Gatti, Market Manager Transport, e Marco Leoncavallo, Market Manager Treatment, per un approfondito confronto sulle caratteristiche necessarie agli impianti di depurazione civili e industriali che vogliono accedere ai benefici fiscali dell’iperammortamento.

Il webinar può essere rivisto gratuitamente cliccando qui.