Un Wi-Fi al passo con Industry 4.0 per SACSM

L’azienda del riminese ha affidato a Eurocom la creazione di una nuova infrastruttura di rete basata su tecnologia Cambium Networks

Decisa ad acquisire un maggiore controllo di tutta la rete aziendale dotandosi, al contempo, di sistemi di monitoraggio per una piena visione di eventuali problemi, SACSM, azienda del riminese impegnata nella produzione di carpenteria e impianti di pesatura, insaccamento e pallettizzazione ha optato per una connettività senza compromessi per l’Industry 4.0.

Nello specifico, l’azienda in forte espansione ma prima di una infrastruttura Wi-Fi adeguata rispetto agli obbiettivi di crescita e sviluppo qualitativo richiesti, si è rivolta al system integrator Eurocom Innovazione, basato a Riccione.

Perché l’infrastruttura Wi-Fi è così importante
Dopo i sopralluoghi e i test necessari, Eurocom ha progettato una rete basata su infrastruttura e software di gestione Cambium Networks, disegnando una soluzione complessiva non solo capace di rispondere efficacemente a tutte le esigenze esistenti, ma anche pronta per essere facilmente sviluppata a fronte di futuri ulteriori bisogni di espansione.

Ottimizzare i processi, ridurre gli sprechi e incrementare margini e redditività sono obiettivi propri dell’industria 4.0. Uno dei presupposti necessari per avviare i non semplici processi di trasformazione necessari, è sicuramente l’introduzione di una infrastruttura di rete capace di ospitare, gestire e far convergere i vari servizi innovativi su rete IP.

La soluzione proposta e i primi risultati
Nello specifico sono stati installati due PTP 450 per collegare i due stabilimenti tramite connessione a circa 50Mb simmetrici, risultato ottenuto nonostante le condizioni di non piena visibilità ottica (nLOS – near-Line-of-Sight).

Nell’area uffici della SACSM non era, infatti, possibile connettersi in tutte le stanze, mentre nell’area del magazzino la rete installata non consentiva di utilizzare sistemi automatici di tracciamento dei materiali, anche a causa delle grosse scaffalature e attrezzature metalliche distribuite su aree molto estese, che interferivano con le trasmissioni. Era anche emersa la necessità di collegare due stabilimenti distanti circa 6,5 Km al fine di consentire lo sviluppo della struttura VOIP.

Per la copertura dell’area uffici e dei magazzini sono stati invece utilizzati 10 access point CnPilot E410.

Grazie alle caratteristiche dei prodotti istallati, oggi la nuova rete è in grado di supportare perfettamente videosorveglianza IP, telefonia VOIP, le funzionalità di controllo macchinari nonché la connettività guest.