Dalla Regione Lombardia uno stanziamento a fondo perduto per le aziende che vogliono ottimizzare e innovare i propri processi produttivi

 

La Regione Lombardia, con l’obiettivo di favorire la “crescita competitiva e di attrattività del contesto territoriale e sociale della Lombardia” oltre che di promuovere “gli investimenti in particolare negli ambiti dell’innovazione, della ricerca, delle infrastrutture immateriali e dello sviluppo sostenibile”, ha stanziato altri 5 milioni di euro, in forma di contributo a fondo perduto. I finanziamenti, in particolare, sono indirizzati alle micro e piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato

Si tratta infatti, come si legge nel D.d.u.o del 5 agosto 2019 – n. 11720, di contributi per investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi, che rientrano nel cosiddetto Bando Faber.

 

Quali finanziamenti?

Contributo a fondo perduto, riconosciuto sino all’esaurimento dei fondi disponibili, è pari al 40% delle spese considerate ammissibili, nel limite massimo di 30.000 euro e a fronte di un ‘investimento minimo di 15.000 euro.

Nella relazione, oltre al dettaglio delle spese sostenute, dovrà essere illustrato il contributo fornito all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi.

La Regione ha precisato che possono partecipare:
– le imprese artigiane iscritte alla sezione speciale del Registro Imprese delle Camere di Commercio. Sono escluse le imprese artigiane afferenti al codice Ateco, sezione A (agricoltura, silvicoltura e pesca), ad eccezione delle imprese agromeccaniche (sezione A Codice 01.61.00) iscritte all’Albo delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia, in attuazione del decreto n. 1132 del 17/02/2015, ai sensi della l.r. 31/2008 ART. 13 BIS;
– le imprese manifatturiere codice Ateco 2007 sezione C e le imprese edili codice Ateco 2007 sezione F.

– Le imprese possono presentare una sola domanda come previsto dal Bando Faber al punto A.3.

Non potranno invece presentare la domanda di partecipazione al nuovo sportello le aziende che, nei precedenti sportelli, hanno presentato domanda regolarmente protocollata a prescindere dall’esito istruttorio della stessa. Inoltre non potrà essere utilizzata modulistica già scaricata dal sistema in occasione dei precedenti sportelli del bando, tenuto conto che Aria Spa, soggetto gestore del sistema informatico, adotterà idonei strumenti di controllo che invalideranno le domande per le quali venga rilevato l’utilizzo di tale modulistica.

Scadenze e modulistica

La data di apertura del nuovo sportello  è fissata alle ore 12.00 del  05 settembre, mentre la chiusura sarà alle ore 17.00 del 07 ottobre 2019 (salvo chiusura anticipata a seguito dell’esaurimento della dotazione finanziaria e dell’overbooking).

Ricordiamo che nuove domande di partecipazione dovranno pervenire tramite la piattaforma bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it.

Mentre al seguente link è possibile scaricare la versione integrale del Bando 11720 del 5 agosto 2019

 

Dubbi e assistenza

Per assistenza tecnica sull’utilizzo del servizio on line della piattaforma Bandi online scrivere a bandi@regione.lombardia.it o contattare il numero verde 800.131.151 attivo dal lunedì al sabato escluso festivi dalle ore 10 alle 20.

Per informazioni e segnalazioni relative al bando è disponibile la seguente casella di posta elettronica: bandoFABER@finlombarda.it