Schneider Electric: innovazione dalle macchine al cloud

255

L’azienda è presente all’edizione 2017 di SPS sia nell’area espositiva sia nell’arena Know How 4.0

Schneider Electric, specialista nella gestione dell’energia e dell’automazione, sarà uno dei principali protagonisti dell’edizione 2017 di SPS IPC DRIVES Italia. L’azienda avrà una presenza molto ampia, con uno stand nel cuore della fiera (Pad 6-E24) ed uno spazio nell’area Know How 4.0 dedicato alla presentazione di demo e casi d’uso reali che mettono al centro la digitalizzazione dell’industria, supportata dalle soluzioni software, hardware e dalle piattaforme sempre più potenti che Schneider Electric sviluppa per innovare l’automazione a tutti i livelli: dalle macchine al cloud.

A tutto digitale” anche la presenza nel programma convegnistico di SPS: Massimo Merli, il vice presidente, Industry Business di Schneider Electric parteciperà al convegno di apertura “Industria e Digital Transformation. Sinergie e contaminazioni tra Automazione e Information Technology” e l’azienda sarà protagonista anche della tavola rotonda nel Fil Rouge “Food & Pharma”, dedicata all’innovazione in questi settori.

Quali che siano le dimensioni, le prospettive, i mercati verso cui si proiettano i nostri costruttori di macchine e le aziende utenti finali del settore manifatturiero, la trasformazione digitale oggi è una necessità, non un’opzione” afferma Massimo Merli.   “Noi ci presentiamo sul mercato con un percorso strutturato per realizzare lo smart manufacturing con le aziende italiane, pienamente allineato anche con le opportunità offerte dal Piano per l’Industria 4.0. Allo stesso tempo, oggi siamo gli unici in grado di rispondere con una proposta che unisce i tre aspetti chiave che definiscono la nuova efficienza operativa e la nuova competitività nel mondo digitalizzato: l’automazione, l’energia, e il software. Con noi le aziende che iniziano la loro trasformazione digitale possono contare su un partner che potrà supportarle in ogni passo della loro evoluzione”.

EcoStruxure for Industry

SPS sarà l’occasione per il debutto sul mercato italiano di EcoStruxure for Industry: una architettura di sistema per macchine e impianti, abilitata dall’Industrial Internet of things, interoperabile e aperta.  Aggregando un’offerta tecnologica unica sul mercato – dai prodotti connessi alle soluzioni di controllo edge, dalle applicazioni alle analytics e servizi – EcoStruxure for Industry unisce energia, automazione e software per creare soluzioni complete e a pacchetto.

Il cuore di EcoStruxure for Industry è System Platform 2017, sviluppato da Wonderware:  una proposta software responsive, scalabile e aperta pensata per gli sviluppatori di applicazioni industriali, che offre nuove funzionalità per creare applicazioni nuove o personalizzate, ottimizzare i processi, gli asset – anche in questo caso naturalmente in un’ottica aperta, compatibile sia con applicazioni di terze parti sia con il mondo Schneider Electric.

Know How 4.0: una fabbrica di biscotti smart

La fabbrica di biscotti  4.0 “Smart Cookie Manufacturing” che verrà presentata da Schneider Electric  nell’area Know How 4.0 di SPS  ha come obiettivo quello di tradurre la piattaforma di soluzioni Ecostruxure in una soluzione concreta, con l’intento di mostrare come l’utilizzo di prodotti connessi, associato all’impiego di piattaforme di controllo evolute e all’integrazione mediante software adeguati, possa permettere di rendere gli impianti  più efficienti, più produttivi, più sostenibili e in grado di adeguarsi in tempi rapidi alle richieste dei clienti finali.

L’applicazione mostra le principali fasi di lavorazionedosaggio, impasto, cottura e packaging; attraverso la riproduzione della control room  sarà possibile interagire con il sistema di gestione per definire la quantità di biscotti da produrre, o per accedere ai dispositivi in campo. Inoltre sarà possibile abilitare le differenti fasi di produzione tramite badge RFID. Questa applicazione è completamente ammissibile agli incentivi di iper e super ammortamento previsti dal Piano Industria 4.0 all’interno della Legge di Bilancio.

Smart Manufacturing

Gli esempi applicativi esposti nell’area Know How 4.0 mettono in luce tutto il potenziale dello Smart Manufacturing.  E’ un nuovo modo di concepire la produzione industriale, più flessibile, efficiente e intelligente –  per realizzare macchine e processi connessi, che trasformano in particolare tre aspetti chiave dell’operatività industriale.

Essi sono la gestione degli asset  -che attraverso la sensoristica, la connettività cloud, le analytics può essere ottimizzata, implementando ad esempio strategie predittive; il controllo intelligente e integrato di tutti i dispositivi e le macchine, per rendere più efficiente e flessibile la produzione, ottenuto attraverso tecnologie e protocolli di comunicazione standard;  la creazione di strumenti operativi che, attraverso la connettività, la realtà aumentata, la mobility, consentono al personale di essere più produttivo ed efficiente,

A questo proposito presso lo stand sarà possibile trovare soluzioni pronte all’uso in linea con il Piano Industria 4.0, identificate con la dicitura “Industria 4.0 Ready” in modo da essere facilmente riconoscibili e applicabili.

Novità a tutto digitale

Tutte le novità di prodotto presentate da Schneider Electric all’edizione 2017 di SPS si possono inquadrare nell’ottica Smart Manufacturing.

Nell’ambito del controllo industriale ci sarà il nuovo ePAC M580 High End “Hot Stand by”, e una gamma di soluzioni “SCADA” innovative e connesse; per gli inverter vi sarà ATV340 che completa la gamma Altivar Machine per applicazioni a elevate performance; si potrà poi provare l’innovativo software di realtà aumentata Vijeo 360.

Ampio spazio di conseguenza anche alla sensoristica, a marchio Telemecanique: con nuovi safety switch RFID contactless, lettori RFID con output digitale e badge management integrato (XGS), i primi sensori ultrasonici al mondo certificati E2, nuovi trasmettitori di pressione dedicati alle apparecchiature mobili (XMEP); per la connettività, sarà presentato il primo switch industrial cloud connected.

Vi saranno poi soluzioni a marchio Eurotherm quali: i nuovi regolatori di potenza EPack, soluzione integrabile e versatile con comunicazione nativa per tutti i principali protocolli,  che riduce significativamente i costi energetici delle più diverse applicazioni di riscaldamento elettrico;  EPC2000, un  regolatore con connettività IIoT, primo su mercato ad essere  testato per la rigorosa qualifica AchillesCRT di livello 1, così da consentire ai produttori di dispositivi di eseguire controlli di qualità completi in tutto il ciclo di vita di sviluppo del prodotto, garantiti da una robusta cybersecurity.

A completamento, i visitatori potranno scoprire anche le novità della gamma  Harmony, per una migliore interazione con il pannello di comando e strumenti quali timer e potenziometri per l’ottimizzazione delle macchine.