In fabbrica la manutenzione da remoto si fa con GlassUp

La PMI modenese GlassUp propone occhiali a realtà aumentata F4 disegnati appositamente per le industrie

Si chiamano F4 gli occhiali per la realtà aumentata specificamente pensati per utilizzo industriale messi a punto da GlassUp, pmi modenese in rapida espansione.

Consapevole di come la diffusione di una cultura aziendale in senso manutentivo è in crescita anche tra le piccole e medie imprese, l’azienda ha realizzato una soluzione con visori AR che, sul mercato da oltre un anno, presentano un design 100% made in Italy, sono leggeri ma resistenti e, grazie alla tecnologia della realtà aumentata, sono in grado di fornire agli operatori sul campo informazioni aggiuntive sovraimpresse rispetto alla realtà circostante.

Oggi, infatti, intervenire sugli impianti industriali in tempi rapidi e in maniera efficiente è fondamentale per non interrompere l’attività produttiva, prevenire o evitare pericolosi malfunzionamenti e restare competitivi.

Formula unica, di semplice utilizzo, adatta a macchinari diversi
Con F4 i lavoratori possono visualizzare comodamente sul combiner dell’occhiale manuali di istruzioni o disegni tecnici utili a intervenire sulle macchine di produzione. Il tutto, senza ricorrere all’utilizzo delle mani, naturalmente.

Il visore è, infatti, collegato tramite cavo USB a un controller esterno che si aggancia comodamente alla cintura. Oltre a usufruire di contenuti utili allo svolgimento delle operazioni di lavoro routinarie, F4 consente di assistere da remoto i tecnici sul campo. In tal senso, il visore viene venduto in bundle con una dashboard di controllo remoto, un’applicazione client, che permette all’utente più esperto di vedere real time il punto di vista di ogni operatore che indossa il visore accoppiato.

Evidenti i vantaggi, sia in termini di tempi che di costi
Basti pensare al dispendio economico, alle risorse e alle tempistiche necessarie per mandare in trasferta i tecnici più esperti in plant dislocati per il territorio nazionale o internazionale.

Più di 40 i clienti che hanno già deciso di acquistare GlassUp F4, device compatibile con i dispositivi Dpi, e dotato di batterie litio polimeri a lunga durata (6h di utilizzo intenso), ricaricabili in circa tre quarti d’ora.

Tra questi, CEA, Cooperativa Edile Appennino con sede a Calderara di Reno (BO), con cui è stato siglato un accordo di esclusiva per il settore edile e che ha acquistato circa 50 occhiali per utilizzo nei cantieri proprio per ottimizzare la manutenzione delle infrastrutture sfruttando la funzione di assistenza in remoto dell’occhiale con chiamate vocali e videostreaming.

Tra le aziende che hanno scelto F4 c’è, poi, Huntsman Tecnoelastomeri, compagnia con sede a Castelfranco Emilia (MO), divisione di Huntsman Corporation, azienda made in the USA, specializzata in prodotti chimici per industrie e privati.

GlassUp, che ha anche in cantiere un casco intelligente per ciclisti, prosegue, insomma il proprio percorso di crescita. L’azienda è stata inoltre eletta dalla Commissione Europea tra le più innovative d’Europa e compete con altre 3 realtà del settore Industrial & Enabling Tech per la vittoria del prestigioso Innovation Radar Prize 2018, le cui votazioni si sono chiuse lo scorso 12 novembre.