SMACT: Schneider Electric è partner fondatore del Competence Center

L’azienda è solution provider tecnologico di punta del polo riconosciuto e finanziato dal MISE, per contribuire alla creazione delle competenze e alla digitalizzazione delle imprese

SMACT – Competence Center del Triveneto, riconosciuto e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del Piano Nazionale Impresa 4.0 – ha fra i suoi partner fondatori Schneider Electric.

Nato formalmente il 17 dicembre come SCPA – società per azioni consortile – SMACT è costituito da 8 università (Padova, Verona, Ca’ Foscari, IUAV, Trento, Bolzano, Udine e SISSA di Trieste), due enti di ricerca (l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e la Fondazione Bruno Kessler), la Camera di Commercio di Padova e 29 aziende private.

“Schneider Electric è stata scelta tra i solution provider tecnologici di punta del nuovo polo grazie ad un impegno, strategico, economico ed operativo importante e grazie al valore aggiunto di EcoStruxure, la nostra piattaforma globale ed integrata per la trasformazione digitale” commenta Massimo Merli, Industry Vice President di Schneider Electric Italia. “La visione EcoStruxure, che fa della connettività ad ogni livello il fattore cardine dell’innovazione, è in piena sinergia con il perimetro di SMACT, delineato dalle tecnologie Social, Mobile Analytics, Cloud e Internet of Things.”

SMACT nasce con l’obiettivo di operare principalmente in tre ambiti: l’orientamento alle imprese, in particolare le PMI, per supportarle nel valutare il loro livello di maturità digitale e tecnologica; la formazione, per promuovere e diffondere le competenze per Industria 4.0; la realizzazione di progetti di innovazione e di ricerca digitale applicata alle reali esigenze delle imprese, fornendo servizi di trasferimento tecnologico.

Schneider Electric si propone al mercato come leader nella trasformazione digitale, mettendo a disposizione piattaforme e soluzioni innovative che integrano tecnologie digitali e operative: accompagna aziende di ogni settore e dimensione nei loro percorsi di innovazione e sviluppa strumenti e iniziative per diffondere a tutti i livelli le competenze necessarie a sfruttare al 100% le opportunità dell’Industria e dell’Energia 4.0.

“Siamo certi che SMACT sarà presto un punto di riferimento essenziale per l’innovazione delle imprese del Triveneto. La presenza radicata e capillare di Schneider Electric con Eliwell in questo territorio – dichiara Giorgio Brovazzo, Regional Sales Director Schneider Electric Nord Est – ci permetterà di dare un supporto a tutto tondo al Competence Center ed alle imprese di ogni settore e mercato che vorranno cogliere la sfida digitale, in particolare per l’efficienza elettrica ed operativa, l’automazione industriale di macchine e processi, gli impianti per la gestione ed il controllo degli edifici.”

L’impegno di Schneider Electric nello sviluppo delle attività di SMACT si declinerà attraverso queste attività:

  • L’azienda contribuirà alla creazione delle “live demo” che saranno realizzate nelle strutture facenti parte del Competence Center. Le “live demo” sono ambienti tecnologici e di formazione, studiati per consentire alle aziende interessate di sperimentare in modo concreto le caratteristiche, il funzionamento, i vantaggi delle tecnologie 4.0. Schneider Electric fornirà le tecnologie demo per l’industria 4.0 applicate, in particolare, al settore food (“Smart Cookie Manufacturing”); piattaforme software dedicate alla gestione e al controllo di industrie ed edifici; soluzioni specifiche per il settore della grande distribuzione, con il supporto di Eliwell by Schneider Electric.
  • Schneider Electric metterà a disposizione esperienze e competenze per la creazione di eventi dedicati alle PMI a scopo informativo e di consulenza mirata per la digitalizzazione, contribuendo alla realizzazione operativa dei progetti di trasformazione digitale con le sue tecnologie.
  • L’azienda darà, inoltre, supporto, con personale e risorse, anche in termini formativi, puntando sulle nuove generazioni, dedicando al Triveneto alcune edizioni del percorso di formazione “Smart Manufacturing Project”, riconosciuto dal MIUR e dal MISE come eccellenza e fornendo ad ogni centro universitario kit didattici innovativi sulle tecnologie 4.0.

“Siamo particolarmente orgogliosi di far parte di SMACT. Siamo stati scelti in virtù della capacità di apportare competenze di eccellenza e trasversali sulle tecnologie operative, sulle tecnologie digitali e sul modo in cui esse possono dialogare in ottica 4.0. Il digitale è un fattore abilitante che dispiega tutte le sue potenzialità solo se l’integrazione avviene in un contesto di profonda conoscenza e competenza delle tecnologie tradizionali” conclude Laura Bruni, Direttore Affari Istituzionali Schneider Electric Italia. “Crediamo per la nostra storia di poter fare la differenza in ambito consulenziale, tecnologico e formativo. SMACT rappresenterà un polo di innovazione applicata non solo per il Nord Est, ma per l’intero Paese.”