Pasta senza glutine, ma con tante informazioni

Andriani vince il Premio Innovazione a SMAU Napoli per l’informatizzazione dei processi di confezionamento e stoccaggio dei prodotti

Gestire le informazioni generate dai processi di stabilimento in modo puntuale e preciso, incrementando produttività e contenendo i costi. È questo l’obiettivo al quale ha puntato Andriani avviando il percorso di informatizzazione dei processi di stabilimento.

Producendo 20mila tonnellate annue di pasta senza glutine a proprio marchio e conto terzi, l’azienda si trovava infatti nel dover gestire una consistente mole di informazioni che non potevano più essere governate in modo tradizionale. Da qui la scelta di introdurre Rintrax, un software sviluppato da Hitech per gestire la fase di confezionamento dei prodotti e di stoccaggio nel magazzino.

Tracciabilità completa

Grazie al supporto del software, in fase di confezionamento, vengono caricate tutte le informazioni relative agli ordini di lavoro. Il sistema elabora i dati e produce delle etichette (in conformità agli obblighi normativi previsti sulla sicurezza e sulla tracciabilità alimentare) da apporre sui bancali. Tali etichette “raccontano” la storia del prodotto, indicando, da monte a valle, tutti i passaggi a cui è stato sottoposto.

Successivamente, gli operatori preposti possono leggerle etichette con un palmare wi-fi e, comunicando direttamente con il software, elaborano i documenti digitali necessari alla movimentazione dei prodotti in entrata e in uscita dal magazzino. Questi file sono condivisi e accessibili da remoto. La soluzione consente così di controllare in tempo reale il percorso di ciascun prodotto dal confezionamento allo stoccaggio, fino all’uscita dal deposito.

Produttività in crescita

La digitalizzazione di tutte le informazioni ha permesso ad Andriani di gestire la movimentazione interna dei prodotti da remoto e in real time. Il sistema implementato ha garantito così un migliore e più puntuale controllo degli stock, un’ottimizzazione dei tempi di lavoro, una riduzione dei costi e un aumento della produttività nel reparto di confezionamento (stimato intorno al 20%).

Il progetto di informatizzazione e i benefici ottenuti hanno ottenuto un prestigioso riconoscimento nel corso dell’edizione di SMAU Napoli: Raffaele Raso, Direttore di stabilimento di Adriani, ha infatti ritirato il Premio Innovazione, consegnato direttamente dal presidente di SMAU Pierantonio Macola.

“Oltre che curare la qualità dei propri prodotti, per un’azienda come Andriani è fondamentale migliorare continuamente l’efficienza dei propri processi. Il percorso di informatizzazione intrapreso va esattamente in questa direzione, confermando la nostra costante attenzione nell’assicurare al mercato un livello di servizio che punti all’eccellenza”, ha commentato Raffaele Raso.