A SPS 2019, il tema Industria 4.0 è stato uno degli argomenti dominanti. Ma Ferdinando Bizzarri di Pilz ci ha ricordato quanto sia fondamentale il rispetto dei requisiti di sicurezza. Anche perché, è utile ribadirlo, per ottenere le agevolazioni fiscali previste dal Piano Industria 4.0, la dichiarazione di conformità CE e il rispetto della Direttiva Macchine rappresentano uno dei requisiti obbligatori.

Anche per questa ragione Pilz, oltre a produrre componenti di sicurezza, ha creato la divisione Servizi, che si occupa proprio di far crescere la cultura della sicurezza a tutti i livelli. Infatti, come spiega Bizzarri, la sicurezza è un processo, in cui deve essere coinvolta l’intera azienda. Esiste infatti un livello informativo, che deve essere conosciuto da tutti per avere consapevolezza degli aspetti di Safety, che si aggiunge alle competenti e certificazioni specifiche.

Per questo Pilz propone corsi indirizzati alle differenti professionalità presenti in azienda, per far conoscere, oltre alle direttive specifiche, le basi della sicurezza. Si tratta di un percorso che Pilz affronta con formatori provenienti dal campo. I docenti, in possesso delle certificazioni rilasciate dagli enti internazionali, non sono solo teorici, ma hanno maturato la propria esperienza in ambiti reali. Quindi conosco bene le problematiche pratiche delle aziende e possiedono un’esperienza diretta, che si aggiunge ai corsi teorici in aula.

Anche per questa ragione, oltre ai corsi nella propria sede, gli esperti di Pilz lavorano spesso nelle sedi delle aziende, per facilitare la fruizione e migliorare la sicurezza, senza impattare sull’operatività quotidiana.