Quando il digital twin diventa semplice

Grazie al nuovo MapleSim Connector di B&R, le funzioni della macchina sono anche facili da programmare e rilasciare

Il digital twin, ovvero il “gemello digitale”, è uno dei pilastri (forse ancora poco considerati) di Industria 4.0. Creare un modello digitale, infatti, permette di realizzare una serie di simulazioni che, oltre a ridurre i tempi di implementazione, prevengono le conseguenze di errori che possono portare anche a danni strutturali come, ad esempio, lo scontro tra due elementi di una macchina.

Uno dei più interessanti prodotti, in questo ambito, è rappresentato da B&R MapleSim Connector, disponibile all’interno dell’ambiente B&R Automation Studio e che rende estremamente semplice l’integrazione dello strumento MapleSim di Maplesoft.

MapleSim crea un modello altamente accurato e dinamico della macchina basato su dati CAD in formato STEP. Tutte le forze e le coppie sono modellate con grande precisione, consentendo al modello di essere utilizzato come gemello digitale per il dimensionamento dei componenti. Il modello fisico è disponibile anche come unità di simulazione funzionale per il virtual commissioning del software della macchina in Automation Studio. In questo modo si evita il rischio di costosi errori di progettazione.

Semplice come un’esportazione

B&R MapleSim Connector offre due funzioni di esportazione per un uso efficiente dei gemelli digitali in fase di sviluppo. È possibile esportare i dati di simulazione per ottimizzare il dimensionamento di servoazionamenti, motori e riduttori, utilizzando strumenti come ServoSoft. In alternativa, il modello integrato in MapleSim può essere esportato come file FMI, inclusi i dati CAD.

Dal modello all’hardware in un click

Il modello integrato in MapleSim può essere utilizzato come modello di simulazione in Automation Studio e trasferito direttamente all’hardware di controllo B&R. Il risultato è una simulazione hardware-in-the-loop, in cui il comportamento della macchina viene emulato in tempo reale per creare un ambiente controllato dove il software della macchina può essere testato in sicurezza. In questo ambiente è possibile manipolare tutti i parametri di controllo simulando il profilo termico del drive. Il comportamento del gemello digitale viene visualizzato dal vivo in B&R Scene Viewer.