Negli ultimi anni Duplomatic ha vissuto una profonda evoluzione, che le ha permesso di trasformarsi da costruttore di prodotti a fornitore di soluzioni.

Un’evoluzione che risponde alle esigenze di un mercato sempre più attento all’efficienza ed alla produttività.

In questa intervista Massimo Ripamonti, Technical Director di Duplomatic Hydraulic Systems, ci spiega come ciò sia stato possibile grazie all’utilizzo di IO-Link, il nuovo protocollo di riferimento nell’ambito del controllo e della gestione dei processi industriali.

La centrale di controllo oleodinamico, sviluppata dal team di esperti di Duplomatic, è infatti il cuore di un impianto oleodinamico, poiché gestisce l’erogazione di potenza e la movimentazione. Tramite la centrale, inoltre, è possibile conoscere lo stato di salute dei singoli organi, trasformando i dati in informazioni utili per la manutenzione predittiva.

Il 2 ottobre, in occasione dell’evento dell’evento Loading the Future, proprio Ripamonti presenterà la nuova centrale digitalizzata, in grado di dialogare con le valvole di Duplomatic Motion Solutions, ma anche con i sensori di IFM. Due aziende diverse, ma che hanno scelto di utilizzare il protocollo IO-Link.