Fervono i preparativi per la nona edizione di SPS Italia

Dal 28 al 30 maggio, l’evento di Messe Frankfurt Italia porterà in Fiere di Parma automazione, digitale e software, robotica e meccatronica

Tornano ad accendersi con ampio anticipo i riflettori sull’edizione 2019 di SPS Italia. La fiera per l’industria intelligente, digitale e flessibile riconosciuta come punto di riferimento per il comparto manifatturiero italiano torna in una nona edizione ritagliata da Messe Frankfurt Italia attorno ai trend del momento.

Dal 28 al 30 maggio prossimi, infatti, l’appuntamento annuale permetterà di confrontarsi sui temi più sfidanti dell’industria di domani con una manifestazione che occuperà 6 padiglioni con oltre 800 espositori.

Come riferito in una nota ufficiale da Donald Wich, AD di MesseFrankfurt Italia: «La manifestazione negli anni ha triplicato i propri risultati diventando il contest ideale per la contaminazione di competenze ed esperienze di innovazione».

Nello specifico, nei padiglioni 3, 5 e 6 ci sarà tutto il meglio delle tecnologie per l’automazione e soluzioni software al servizio della digitalizzazione della fabbrica, prodotti e applicazioni innovative. Nei padiglioni 4, 7 e 4.1, invece, il percorso dedicato alla Digital Transformation del manifatturiero, denominato District 4.0, che metterà in mostra progetti legati alle aree di rinnovamento attraverso le nuove tecnologie e la digitalizzazione dei processi

Non mancherà, poi, una fiera nella fiera messa a punto con il distretto dedicato alla fabbrica 4.0: un percorso diviso in aree tematiche, tra cui Automazione Avanzata, Digital&Software, Competence Academy e Robotica&Meccatronica. All’interno di ogni area espositiva il visitatore troverà demo funzionanti e soluzioni meccatroniche articolate che integreranno diverse componenti IT e OT, a testimonianza del fatto che la trasformazione avanzata dell’industria richiede lo sviluppo di una conoscenza sempre più condivisa e una maturazione di competenze più ampie rispetto al passato.

La caratteristica principale delle demo e delle soluzioni esposte è che, partendo da una case history reale, riusciranno a mettere in mostra le potenzialità di una tecnologia e non di un singolo prodotto, e allo stesso tempo sapranno evidenziare quali sono le competenze e le skill necessarie alle aziende per poter implementare le applicazioni più innovative.

Robotica e digitalizzazione special guest a SPS Italia
Quello della robotica è uno dei filoni della prossima edizione con un intero padiglione che ospiterà i più significativi player del comparto e demo per vedere dal vivo interessanti soluzioni applicative.

Le demo applicative dei principali player di questo settore saranno nel padiglione 4.1 e i rappresentanti delle stesse aziende saranno coinvolti in un Osservatorio, svolto con il Politecnico di Milano e curato da Giambattista Gruosso del Dipartimento Elettronica Informazione e Bioingegneria, volto a studiare il mercato, le sue sfide e le potenzialità con un focus su mercati verticali.

Nel 2019 tale focus sarà il Packaging in ambito Pharma e Beauty. Lo studio sarà di tipo qualitativo e verrà realizzato attraverso una serie di interviste alle aziende chiave, per capire il posizionamento della Robotica in tali settori, capirne le esigenze e le prospettive e verrà presentato a Milano nel mese di novembre.

Non mancherà il tema della trasformazione digitale, introdotto già da alcune edizioni, all’insegna dell’incontro (e confronto) tra mondo IT e OT.

Formazione e competenze 4.0
In questo preciso contesto, l’evoluzione del capitale umano è condizione imprescindibile perché abbia un senso l’evoluzione delle tecnologie. Per questo nell’edizione 2019 di SPS Italia – e in tutto il percorso di avvicinamento alla manifestazione, organizzato con ANIE Automazione e altre importanti realtà associative – è al centro il tema della formazione e delle competenze.

Il ‘tour’ dei territori, ha toccato Cernobbio con un incontro per la filiera del comparto tessile, Milano con focus su Pharma 4.0, mentre è attesa per il 20 marzo, a Bologna una Tavola Rotonda sulle macchine per il Packaging e infine Torino, il prossimo 10 aprile, per discutere di Automotive e Aerospace. In tutti questi incontri ampio spazio è stato dedicato agli studenti degli istituti tecnici e degli ITS del territorio, con una sessione pomeridiana esclusivamente a loro dedicata.

In fiera a Parma, invece, ci sarà una vera e propria Competence Academy, sviluppata insieme a università, centri di ricerca, istituzioni, Digital Innovation Hub e Competence Center.

D’altronde, non sarebbe potuto essere altrimenti, visto che l’attenzione per la prossima edizione è stata posta su automazione avanzata, digitale e meccatronica.