Come raccontare l’innovazione e l’automazione in tempi di pandemia? Ce lo siamo chiesto in tanti, sperimentando le forme più diverse per trovare un equilibrio tra la necessità di illustrare i contenuti tecnici ed il desiderio di essere coinvolgenti, per superare le barriere imposte dalla distanza fisica. Una delle esperienze più originali, in questo ambito, è sicuramente quella messa in campo da B&R. LA multinazionale dell’automazione ha così trasformato il suo Innovation Day in una giornata veramente virtuale, dove protagonisti e partecipanti hanno potuto incontrarsi. Anche se, anziché raggiungere Parma per il tradizionale appuntamento di primavera con l’innovazione targata B&R, hanno dato vita ad un avatar.

L’Innovation Day ha così permesso ad ognuno di creare un proprio digital twin (per utilizzare un termine caro al Piano Industria 4.0), con cui assistere alle presentazioni tecniche, ma anche “incontrare” gli altri partecipanti per chiacchierare, ma soprattutto per confrontarsi sull’innovazione tecnologica e sul futuro dell’automazione.

La sesta dimensione è realtà

Un’esperienza che abbiamo vissuto anche noi, muovendoci con il nostro avatar in uno spazio del tutto simile a quello di un evento fisico. Ed in questo spazio, accuratamente ricostruito, abbiamo incontrato Nicoletta Ghironi, Marketing & Communication Southern Europe di B&R. Come potete vedere nell’intervista, con Ghironi abbiamo parlato, oltre che di questa originale iniziativa, delle nuove tendenze dell’automazione. Un’automazione che, necessariamente, diventa adattiva, ovvero capace di rispondere a mercati sempre più volubili e alla ricerca di prodotti personalizzati.

Nasce da qui l’idea di creare Acopos 6D, ovvero un sistema di navette a levitazione magnetica in grado di spostare liberamente i singoli prodotti attraverso la macchina. Ghironi, in questa intervista, ci racconta e ci mostra i dettagli innovativi del nuovo prodotto. Perché Acopos 6D, nella visione di B&R, permette di movimentare gli oggetti in ben “sei dimensioni”, garantendo così flessibilità, velocità ed efficienza ai processi produttivi. Tutte caratteristiche reali e già disponibili sul mercato, anche se raccontate attraverso i nostri avatar che si muovono in un mondo virtuale. Un’intervista, che merita di essere vista…