Rold e Samsung insieme per la fabbrica del futuro

850

Lavorare in fabbrica può diventare attraente se, oltre all’efficienza, si crea un ambiente in cui i dati vengono forniti in modo chiaro e attraverso i device più moderni

Lavorare in fabbrica, per molti giovani, non rappresenta una delle principali ambizioni di vita. Una situazione frutto del fatto che, spesso, proprio il manifatturiero non riesce a comunicare la propria portata innovativa.

Un paradigma che Rold, leader nel settore della componentistica per elettrodomestici, vuole scardinare in virtù di uno stretto rapporto di collaborazione con Samsung.

Proprio dalla collaborazione dei team di ricerca e sviluppo delle due aziende è nato Rold smartfab, che ha messo a fattor comune know how, competenze e tecnologie per dare vita a un sistema innovativo, ideale per le PMI che operano nell’industria del manifatturiero. La soluzione proposta permette infatti di monitorare, analizzare e gestire dati e informazioni provenienti dagli impianti di produzione e dai sottosistemi aziendali e renderli disponibili in real time, su device fissi, mobili e wearable.

Tecnologia da sfruttare

In uno scenario in cui le tecnologie digitali, ormai a disposizione delle imprese a costi sempre più ridotti, possono rivoluzionare le tradizionali attività produttive, generando innovazione in differenti ambiti, e grazie alle quali i prodotti e i processi acquisiscono nuove funzionalità, dando l’opportunità alle aziende di proporre prodotti e servizi nuovi maggiormente personalizzati sulle specifiche esigenze del cliente, diventa fondamentale il rilancio dell’attività manifatturiera. L’Unione Europea ha recentemente posto l’attenzione su ICT e manifattura avanzata, ritenute fondamentali per la crescita e l’occupazione, nonché sulle tecnologie, come il Cloud e l’IoT, che abilitano l’accesso all’evoluzione tecnologica anche alle aziende di dimensioni più contenute.

Rold smartfab si propone come la soluzione sviluppata sulle esigenze del tessuto di aziende italiane, che fanno dell’eccellenza la propria peculiarità e vogliono continuare a garantirla nei propri prodotti e ai propri clienti. Rispondendo alla specifica esigenza di verificare in tempo reale le linee di produzione, il rendimento delle macchine e la qualità dei lotti, grazie all’accessibilità dei dati, alla semplicità di utilizzo e alla compatibilità con piattaforme aperte, la soluzione garantisce una maggiore interconnessione e cooperazione tra le risorse aziendali, migliorando le competenze e, di riflesso, l’efficienza dei sistemi e la competitività.

Quando i dati sono belli da vedere

La sinergia con tecnologia e device Samsung rende possibile l’ottimizzazione dei processi di gestione dei dati, l’analisi dei macchinari, l’attivazione delle notifiche di allarme e dei sensori, la manutenzione dei sistemi. Lungo le linee di produzione, l’installazione di soluzioni Smart Signage di Samsung per il controllo e l’analisi dei flussi di informazioni rende i dati immediatamente disponibili, migliorando l’efficienza degli impianti, aumentandone la qualità e il rendimento. Gli smartwatch Samsung Gear S2 consentono la gestione diretta degli allarmi del sistema informativo, attraverso la visualizzazione in tempo reale dei codici di errore e di eventuali problemi, per rispondere tempestivamente alle potenziali urgenze. Ulteriori opportunità sono offerte dai Samsung Gear VR, che garantiscono un’interazione più immediata con prodotti e macchinari, e da Samsung e-Board, progettata con uno schermo LCD ad alta risoluzione, che garantisce alti livelli di collaborazione tra i dipendenti e con i sistemi di controllo e gestione della produzione.

Innovare l’indutria

Proprio alla luce di questa situazione, come ha spiegato Carlo Barlocco, presidente Samsung Electronics Italia, Il rilancio dell’industria deve avvenire attraverso l’innovazione, elemento strategico in grado di introdurre nuovi modelli di business in tutti i settori e di accompagnare grandi, medie e piccole imprese nel processo di crescita e digitalizzazione. È un processo già in atto e che gradualmente sposterà il paradigma da una fabbrica “analogica” verso un nuovo sistema produttivo “digitale” e questo cambiamento, sfruttando le nuove tecnologie abilitanti, può avvenire grazie all’introduzione di un sistema governato dalle informazioni e dai dati raccolti dall’azienda, che permetteranno di prendere decisioni sempre più precise, in real time, ottimizzando i processi di produzione e logistica. Come partner strategico, vogliamo essere in prima linea nell’aiutare le imprese a cogliere le opportunità del digitale e oggi, insieme a Rold, siamo lieti di presentare un progetto ad alto valore aggiunto in grado di portare i benefici dell’innovazione in uno dei principali ambiti industriali italiani”.

In occasione della presentazione di Rold smatfam, anche Laura Rocchitelli, presidente Rold, ha ribadito che “un cambiamento così profondo come una rivoluzione industriale, o meglio, un’evoluzione industriale, non può avvenire solo attraverso la tecnologia ma è necessario un forte coinvolgimento delle persone, a tutti i livelli, dal management agli operatori. La caratteristica distintiva di Rold smartfab è la semplicità, il connubio tra tecnologia e “usabilità”: essere a portata di mano grazie ai dispositivi ai quali tutti oggi siamo abituati. Questo vuole essere un messaggio anche per i giovani: entrare in fabbriche nuove, moderne, che siano più attraenti per i talenti che costruiranno il futuro della nostra industria”.