L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 3/E, ha pubblicato i codici per le compensazioni del Credito di Imposta, tramite modello F24

Sono stati pubblicati oggi dall’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 3/E, i codici per effettuare le compensazioni del Credito di Imposta, tramite modello F24, per la fruizione degli incentivi conseguenti agli investimenti di cui alle leggi 160/2019 e 178/2020.

Sono istituiti i seguenti codici tributo per consentire l’utilizzo in compensazione dei crediti d’imposta in argomento, tramite il modello F24, da presentare esclusivamente tramite i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate:

 

A)            Investimenti effettuati prima del 16.11.2020,
in applicazione della legge 160/2019 (legge di bilancio 2020)
Cod. Tributo Denominazione e riferimenti Nota
6932 Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi (diversi dai beni di cui agli allegati A e B alla legge n. 232/2016) – art. 1, comma 188, legge n. 160/2019 ex Superammortamento
6933 Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’allegato A alla legge n. 232/2016 – art. 1, comma 189, legge n. 160/2019 ex Iperammortamento beni materiali
6934 Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’allegato B alla legge n. 232/2016 – art. 1, comma 190, legge n. 160/2019 ex Iperammortamento beni immateriali

 

B)            Investimenti effettuati dal 16.11.2020,
in applicazione della legge 178/2020 (legge di bilancio 2021)
Cod. Tributo Denominazione e riferimenti Nota
6935 Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi (diversi dai beni di cui agli allegati A e B alla legge n. 232/2016) – art. 1, commi 1054 e 1055, legge n. 178/2020 ex Superammortamento
6936 Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’allegato A alla legge n. 232/2016 – art. 1, commi 1056 e 1057, legge n. 178/2020 ex Iperammortamento beni materiali
6937 Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’allegato B alla legge n. 232/2016 – art. 1, comma 1058, legge n. 178/2020 ex Iperammortamento beni immateriali

 

In sede di compilazione del modello di pagamento F24, i suddetti codici tributo sono esposti nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento del credito, nella colonna “importi a debito versati”.

Il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno di entrata in funzione ovvero di interconnessione dei beni, nel formato “AAAA”.

Qui il testo della Risoluzione 3/E

a cura di TEAM 4.0

dott.ssa Sonia Guida, sg@iperammortamenti.it

ing. Ugo Gecchelin, ug@iperammortamenti.it

ing. Giuliano Rosati, gr@iperammortamenti.it